Balliamo e cantiamo con Licia

Balliamo e cantiamo con Licia è una serie televisiva italiana andata in onda su Italia 1 nella primavera del 1988 ed ispirata ai personaggi dell’anime Kiss Me Licia.

Il telefilm è l’ultimo di una serie iniziata nell’autunno del 1986 con Love Me Licia e proseguita nella primavera del 1987 con Licia dolce Licia e con Teneramente Licia nell’autunno dello stesso anno. In questa serie ritorna il personaggio di Steve (Marco Bellavia) non al basso ma come seconda chitarra. All’inizio si parlava di un ritorno anche di Matt (Manuel De Peppe) alla batteria, viste le tantissime richieste dei fans, ma la cosa alla fine non avvenne. Jim, Mike e Paul daranno ospitalità a Steve, ma i quattro dovranno vedersela con il nuovo vicino di casa, un uomo tanto ricco quanto avaro e pidocchioso, che organizza sempre scherzi stupidi ai quattro condomini ed inoltre si rifiuta di pagare l’affitto di casa. Quando il perfido uomo si azzarda a piazzare una bomba nell’appartamento dei Bee Hive, loro gliela rispediscono nel suo, facendolo saltare, così il riccone si rassegna ad andarsene e il suo appartamento viene occupato da Steve e Paul. Andrea, Elisa e Grinta hanno finalmente una nuova maestra più dolce della precedente e per questo Grinta migliora sia nel profitto che nella disciplina. Marrabbio inoltre avrà anche un concorrente, Nerone, un venditore ambulante di panini all’hamburger , che dovrà poi accettare la sconfitta quando Licia farà accorrere i clienti al Mambo con le frittelle. Le gag più ricorrenti, comunque, vedono il solito Marrabbio che fa ancora di tutto per conquistare Mary senza successo o comunque qualcosa va sempre storto, specialmente per l’entrata in scena di Walter, il ragazzo da lui assunto come aiutante, che riuscirà a far colpo su Mary. Marrabbio nonostante la gelosia dovrà accontentarsi di diventare nonno, perché alla fine Licia aspetterà un bambino.

Nell’ultimo episodio Steve riceve una telefonata da Cristina D’Avena che gli annuncia di aver messo su una band e gli propone di entrare a farne parte; tale telefonata fu il prologo della serie Arriva Cristina che può dunque essere considerata uno spin-off della saga di “Licia”.
La sigla è stata scritta da Alessandra Valeri Manera, musica di Ninni Carucci è cantata da Cristina D’Avena ed è stata pubblicata nei seguenti album, “Balliamo e cantiamo con Licia”, “Fivelandia 6”, “Fivelandia tv 2”, “Il meglio di Licia e i Beehive”, “Le più belle canzoni di Cristina D’Avena vol.2”, “Le canzoni di Licia”, “L’amore è magia”, “Cristina D’Avena e i tuoi amici in tv 15”, “Fivelandia 5&6”, “Fivelandia 6”, “Licia e i Beehive story”.

Prodotto e arrangiato da Carmelo Carucci
Registrato e mixato da Enzo Maffioni allo Studio Village, Segrate (Milano)
Programmazione: Piero Cairo
Tastiera e piano: Carmelo Carucci
Chitarre: Giorgio Cocilovo
Basso: Paolo Donnarumma
Batteria: Flaviano Cuffari
Cori: I Piccoli Cantori di Milano diretti da Niny Comolli e Laura Marcora
Cori aggiuntivi: Vincenzo Draghi, Moreno Ferrara, Ricky Belloni, Silvio Pozzoli

Come è bello stare assieme a te
e scoprire che ogni istante dà
un momento di gioia e di felicità.
Come è bello stare assieme a te,
nel tuo abbraccio tanto amore c’è
che dipinge il mio cuore di colori magici.
È la magia dell’amore sai
non ci lascia mai,
ogni notte poi
si addormenta sognando assieme a noi.

L’amore sai
dipinge i cuori
dei suoi colori.
L’amore sai
disegna un fiore
in ogni cuore.

Come è bello stare assieme a te
nel tuo sguardo tanto amore c’è
che dipinge il mio cuore di colori magici.
È la magia dell’amore sai
non ci lascia mai,
ogni notte poi
si addormenta sognando assieme a noi.

L’amore sai
dipinge i cuori
dei suoi colori.
L’amore sai
disegna un fiore
in ogni cuore.

OH OH OH OH OH
OH OH OH OH OH OH OH
OH OH OH OH OH
OH OH OH OH OH OH

L’amore sai
dipinge i cuori
dei suoi colori.
L’amore sai
disegna un fiore
nel nostro cuore, lo sai.